“L’assedio” by Alessandro Fonte

curated by Alessandra Franetovich

THE EXHIBITION:

The solo exhibition The siege revolves around the concept of relationships, intended as a base for the construction and development of natural, human and animal societies.  Characterized by dynamics that are constantly being redefined, relationships develop between the desire to reach and preserve a state of balance and the inevitable breaking point.  The eventual perception of fragmentation is mirrored in the exhibition’s path characterized by different media, such as audio, video, drawing, sculpture, and time: all of which are new works by Fonte and staged with the video La giostra dell’avvicinamento (rituale per 8 persone e 8 rapaci imbalsamati), Made in conjunction with Shawnette Poe in 2015.

In the struggle to define his own position in the eternal present, his works appear as devices for the intimacy of communication, genereted by semantic layers of different ages, with references to Italian popular and artistic culture from the recent past. Inquiring about the symbolic meaning of the cultural production, Fonte brings to life forgotten data that are buried under proccesses of historicization to analyze their contemporary value.

La mostra personale L’assedio ruota attorno al tema della relazione, intesa come elemento fondante su cui si basano la costruzione e lo sviluppo delle società naturale, umana e animale. Caratterizzate da dinamiche in costante ridefinizione, le relazioni si sviluppano tra il desiderio di raggiungere e conservare uno stato di equilibrio e l’inevitabile condizione di rottura. La sensazione di frammentarietà che ne scaturisce si rispecchia in un percorso espositivo che coniuga diversi media, quali audio, video, disegno e scultura, e temporalità, componendosi di lavori inediti di Fonte allestiti assieme all’opera La giostra dell’avvicinamento (rituale per 8 persone e 8 rapaci imbalsamati) realizzata con Shawnette Poe nel 2015.

Nella difficoltà di identificare la propria posizione nel presente perpetuo, le opere si mostrano come dispositivi per l’intimità della comunicazione, frutto di sovrapposizioni semantiche di epoche, colme di riferimenti alla cultura popolare e artistica italiana degli ultimi decenni. Ponendo sotto indagine il portato simbolico della produzione culturale, Fonte riporta alla luce dati dimenticati e sepolti sotto i processi di storicizzazione, con lo scopo di analizzarne le condizioni di valore attuale.

THE ARTIST:

EXHIBITION OPENING:

EXHIBITION DETAILS:

OPENING:

November 8, h. 7:00 pm

DATES:

November 8 - December 8 2018
Mon-Fri 10:00 am – 9:00 pm - free entrance

SPACE:

ADDRESS:

Santa Reparata International School of Art
Via Santa Reparata 19r, 50129 Firenze

SHARE